Blog

Le ultime novità del settore immobiliare

Trucchi per far sembrare più grande una casa piccola

trucchi
Trasformare la tua piccola casa in una magnifica e grande “carrozza” è un’arte. Per fare i conti con i metri quadri bisogna rispondere con astuzia e scelte intelligenti. I complementi d’arredo, la configurazione degli ambienti della casa e le decorazioni devono essere una giusta combinazione di funzionalità e gusto personale, senza la convinzione che lo stile sia una questione di spazio.
Vediamo insieme come ingannare l’occhio e fare in modo che quello che percepisce sia uno spazio più grande di quanto non sia in realtà.

STILE

Iniziamo dal fil rouge che percorre ogni ambiente della casa. Per essere dei veri prestigiatori di stile in un piccolo appartamento, il trucco è prediligere uno stile moderno, contraddistinto da linee dritte e definite che conferiscono maggiore ampiezza visiva agli ambienti.

COLORI

Usa le stesse tonalità per pavimento e pareti, aggiungendo alcune varianti di colore per cuscini, copriletto e tende. E, ricorda, muri e mobili non devono mai essere dello stesso colore. L’uniformità inganna sicuramente la percezione ma utilizzando delle scale di colori si avrà lo stesso effetto con un tocco di personalità in più. Lascia che siano i toni chiari e luminosi a prevalere e utilizza le tonalità più scure per i dettagli o per una parete a effetto. Rimanendo in tema di stile moderno, meglio puntare su colori neutri che richiamano la terra, il beige, il bianco e il grigio.


PAVIMENTO

Se vuoi che lo spazio appaia più grande, utilizza lo stesso pavimento per la maggior parte della casa e, nel caso in cui scegliessi un pavimento a piastrelle, meglio che siano grandi. L’effetto ?ampiezza? è assicurato! Un altro modo per dare continuità al pavimento è utilizzare materiali come resine, cementi o gomme, finiture prive di fughe che estendono la superficie in ogni direzione.


MOBILI

Quando ci si trova davanti a una stanza vuota la prima cosa che viene da fare è sistemare i mobili contro i muri creando una sorta di perimetro soffocante. Errore! I mobili disposti in questo modo non fanno che creare un vuoto al centro che rimpicciolisce ulteriormente lo spazio. Dove si può, sistema i mobili lontano dalle pareti e dove non è possibile farlo, lascia qualche centimetro di distanza dal muro.

Per quanto riguarda la scelta dei mobili, la parola d’ordine è essenzialità multifunzionale. Opta per pochi mobili,  sospesi o con i piedini, indispensabili ma adatti a soddisfare diverse esigenze. Crea delle zone funzionali come l’area lettura o la zona relax e definiscile con dei tappeti di un colore che non contrasti troppo col pavimento e di dimensione non eccessivamente ridotta. L’ambiente sembrerà sicuramente più grande.


SOPRAMMOBILI, DECORAZIONI E FANTASIE

Per decorazioni e fantasie, la parola d’ordine è sobrietà.

Abbandona l’horror vacui: evita d’inondare ogni mensola, o mobile, di oggetti e chincaglieria varia. Di per sé è un’abitudine che andrebbe ovviata anche nelle abitazioni molto grandi, ma per una casa piccola l’effetto claustrofobico è lì dietro l’angolo, pronto ad aspettarti con impazienza, quindi, non lo sfidare! Se proprio non riesci a fare a meno dei tuoi soprammobili, assicurati che siano disposti alla perfezione e lascia qualche ripiano vuoto per permettere all’occhio di leggere lo spazio con chiarezza.
Anche i quadri se posizionati in modo strategico possono creare questa ampiezza illusoria: possono essere utilizzati per delimitare visivamente zone differenti in un’unica stanza oppure per dare quel tocco dramma che attira l’attenzione degli ospiti su un unico quadro, grande, posto al centro della parete e che distrae dai metri quadri.


TENDE
Acquista tende lunghe dal soffitto al pavimento, di colori molto simili alla parate e di tessuti leggeri, così da creare un’illusione di maggior luce e altezza. La luce naturale deve essere sfruttata al massimo quindi banditi assolutamente velluto, macro-fantasie e tende oscuranti.


PUNTI LUCE
Invece di porre un lampadario al centro della stanza, crea movimento disponendo più lampade nell’ambiente circostante, in modo che non si crei un unico punto focale.
SPECCHI
Un grande classico, gli specchi, si sa, hanno la capacità di aumentare la luminosità degli spazi e di conferire una sensazione di maggiore volume grazie ai giochi di riflessione che creano. Una soluzione semplice ed efficace per massimizzare lo spazio è ricoprire un’intera parete con uno specchio: oltre a dare alla stanza un aspetto molto contemporaneo, si avrà la sensazione di essere in un ambiente molto più grande.


 TRASPARENZE

Il vetro è un materiale molto adatto a questo tipo di spazi perché risulta leggero e immateriale. Soprattutto se usato per dividere gli ambienti della casa, sfrutta al massimo la luce naturale senza occludere lo spazio come un vero e proprio muro.

ANGOLI

Per sfruttare in pieno ogni angolo della casa utilizza ante e porte scorrevoli oppure a filo muro.
Appendini da parete all’ingresso, scaffali a vista, nicchie e armadi a muro: sono tutte soluzioni ottimali per tenere lo spazio ordinato e aperto.


Prova a pensare fuori dagli schemi: un davanzale di una finestra può diventare un piccolo scrittoio, la parte inferiore del letto una panca porta oggetti, l’angolo sotto la scala un piccolo ufficio, etc.


IL MINI APPARTAMENTO
Concludiamo la lista di trucchi e segreti con due scene tratte da Il ragazzo di campagna, film interpretato da Renato Pozzetto, che rappresenta in pieno il concetto di essenzialità e multifunzionalità tra le mura di casa


Artemio e il mini appartamento, Il ragazzo di campagna (1984)

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi