Blog

Le ultime novità del settore immobiliare

Rate del mutuo non pagate, quali sono le conseguenze?

rate mutuo

Se si riscontrano difficoltà a rimborsare un mutuo, può scattare il provvedimento di pignoramento della casa. Vediamo dopo quante rate non pagate ci si deve preoccupare e cosa fare nel caso.

Interessi di mora per rate non pagate

Se si omette di rimborsare la rata di un mutuo, scattano una serie di conseguenze. Prima di tutto, vengono applicati sulla rata non pagata degli interessi di mora, calcolati in base a tempo e capitale residuo in modo che più tempo trascorre senza pagare, più alto sarà l’interesse. Il tasso degli interessi di mora deve essere indicato nel contratto.

Segnalazione come cattivo pagatore

L’inadempimento nel pagamento delle rate, poi, implica la segnalazione, da parte della banca, del cliente come cattivo pagatore presso un sistema di informazione creditizia (ad esempio Crif, Eurisc, la centrale rischi di Banca d’Italia). Tale segnalazione scatta dopo una serie di rate non pagate, e pregiudica la possibilità per il mutuatario di ottenere ulteriori prestiti.

Il primo ritardo può essere annotato solo dopo 120 giorni di mancato pagamento (o dopo il mancato rimborso di due o quattro rate). La segnalazione deve avvenire solo dopo che la banca abbia avvertito il cliente del provvedimento che ha deciso di prendere segnalando il ritardo. La segnalazione rimarrà poi, per un certo periodo di tempo, anche dopo il pagamento delle rate.

Pignoramento della casa se non si pagano le rate del mutuo

Prima di arrivare al pignoramento della casa, occorre poi che la banca dichiari il cliente decaduto dal beneficio del termine, ovvero in caso di mancato pagamento di più di sei rate. La banca dovrà poi ottenere un titolo esecutivo, ovvero quell’atto in forza del quale il creditore può agire in esecuzione. La banca dovrà quindi notificare un ultimo avviso (precetto), a seguito del quale, se si continua a non pagare, dopo dieci giorni (ed entro novanta) potrà procedere al pignoramento. Se non avverrà alcun pignoramento, prima di poter procedere la banca dovrà notificare un nuovo precetto. Dopo il pignoramento, la casa potrà essere messa all’asta per soddisfare il debito con la banca.

Se invece il debito è legato ad un mutuo senza ipoteca (chirografario), la banca dovrà agire in giudizio contro il cattivo pagatore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Menu principale

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi