Blog

Le ultime novità del settore immobiliare

AFFRONTARE L’ESTATE SENZA ARIA CONDIZIONATA

estate

L’aria condizionata non è l’unica soluzione per affrontare il caldo torrido dei mesi estivi: ci sono anche alternative naturali più economiche, con un minore impatto ambientale e meno nocive per la nostra salute. Perché è importante non dimenticare che il getto d’aria fredda può provocare dolori cervicali e malanni vari persino in pieno agosto.

Finestre chiuse e luci spente

Quando fuori fa molto caldo, è fondamentale che i raggi del sole non entrino in casa. È bene, quindi, tenere chiuse le finestre durante il giorno e, al contrario, lasciarle aperte di notte per fare circolare aria fresca. È consigliato anche spalancare le porte interne, comprese le ante degli armadi, che tendono a immagazzinare calore. Infine, una pianta vicino alla finestra assorbirà in parte i raggi solari.

Per quanto riguarda le luci, invece, ricordate che le lampadine tradizionali producono molto calore e che persino gli strumenti elettronici, se lasciati in stand by, aumentano la temperatura. Acquistate quindi lampadine a fluorescenza o a LED, che generano meno calore, e spegnete sempre le luci quando uscite da una stanza.

Ventilatori usati in modo intelligente

Rispetto ai condizionatori, i ventilatori rappresentano una soluzione meno impattante su ambiente e bolletta. Usateli quando siete in una stanza molto calda, ma spegneteli una volta fuori perché comunque non servono a raffreddare i locali, a meno di non ricorrere a un piccolo trucco: indirizzateli verso una tinozzacontenente acqua fredda oppure posizionateli di fronte alle finestre aperte, così da spingere fuori l’aria calda. Se avete un modello da soffitto, ricordate di impostarlo in modo che le pale ruotino in senso antiorario: l’aria calda si solleva verso l’alto regalando una sensazione di maggiore benessere.

Interventi strutturali

Prima di tutto coibentate la vostra abitazione e chiudete le condotte di aerazione non necessarie, specialmente quelle che sboccano su pareti esposte al sole. Pensate, infine, anche alla possibilità di un tetto “verde”: una copertura vegetale limita la penetrazione di calore e migliora l’isolamento termico tutto l’anno, permettendo quindi un notevole risparmio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Menu principale

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi